Si sta Bene anche di Corsa! ;)

Ormai sì, direi che non ci sia altro da dire sul fatto che sia diventato a tutti gli effetti un "corridore" (anche se su questa cosa faccio ancora un po' fatica a rendermene conto). Ma la questione di fondo è che sì, corro (coi miei ritmi modesti e con i miei modi scombussolati), ma continuo a correre non solo più per "dovere", ma perché ora mi è diventata una necessità! Ho iniziato a correre forse perché era il metodo più semplice, naturale (e perché no, economico) per incominciare a darmi una bella mossa per riprendere la forma fisica persa in anni di ozioso gozzoviglio, affrontando tutto questo con una determinazione e una costanza mai sperimentata prima in vita mia!

Ho alimentato il motore dell'entusiasmo, avendo il supporto dei visibili risultati che mano a mano riuscivo a raggiungere; gli etti e i centimetri di pancia che via-via andavano a bruciarsi, il fiato che diventava meno affannoso ad ogni uscita, il tempo di percorrenza su strada che aumentava col passare dei mesi, i chilometri macinati che ad ogni sessione andavano ad aggiungersi bruciando ogni volta record personali mai sperati! Il coraggio trovato nel riuscire a superare le proprie paure per spingersi in nuove dimensioni di presenza di spirito e consapevolezza personale mai esplorate! ... e il dolore... o sì! Scoprire che, perseverando, il dolore scompare, e viene sostituito dal senso di pienezza, che il cuore che pompa e il sangue che ti scorre nelle vene, ti riporta a contatto con la gioia di essere restituiti finalmente alla vita!

Così quando alla fine sei riuscito a raggiungere i tuoi obbiettivi, che quando hai iniziato non credevi per fino raggiungibili, ti rimane la grazia che questa esperienza ti ha portato.
E continui a correre, e a questo punto lo fai non per un qualche tipo di dovere verso te stesso, ma perché alla fine sei pervaso da questo senso di dipendenza che ne reclama il bisogno! Senti le gambe che scalpitano e la necessità di ritrovare quel contatto con te stesso che ti riporta ad aggiustare il tuo punto di vista sulle questioni che ti pesano in testa. Hai bisogno di riempirti i polmoni e liberarti dalle briglie che senti ti costringono! Capisci che cosa significa avere quella dipendenza da endorfine che hai sempre sentito parlare e che manda in giro una moltitudine di gente che, come te, una volta che lo ha assaporata, non ne può più fare a meno!

Stare bene, questo è il fine ultimo! Non so se la corsa sia l'unico modo per farlo (...altro che riempirsi la pancia di birra! ... no vabbhè, ora non esageriamo, una buona birretta ogni tanto ci sta! ;) ), ma so di per certo che correre mi ci fa stare bene, e per questo ho intenzione di praticare per tutto il tempo che mi sarà concesso farlo!


Sempre vostro,
M@rcello;-)

Nessun commento: