Lorella Nostalgia!

Con un colpo di totale nostalgia ispirato dal post dell'intrattenitore culturale della blogsfera Mimmo sul suo Cliccare Mimmo, ammetto di essere entrato in fissa, in un momento di ritorno di fiamma incredibile, per Lorella Cuccarini!

Infatti, spinto da questa onda emotiva, mi sono messo a riascoltare la straordinaria discografia della subrette più amata degli italiani, finendo così ad incappare su una canzone dal titolo Liberi Liberi, sigla di una delle prime edizioni di Buona Domenica, scritta in un tempo in cui ancora quello spettacolo, che ricordo essere stato il primo esperimento serio di diretta dell'allora Finivest, aveva come uniche pretese quello di essere un onesto e scanzonato contenitore pomeridiano d'intrattenimento, e non invece un tripudio di becera volgarità popolana qual'è diventato ora.

Questa canzone insomma mi ha suscitato grandi emozioni e tanta immedesimazione, forse a causa dello stress accumulato dalla stanchezza di questo ultimo intenso periodo, con un tocco di intenso brivido sulla parte del ritornello:

"Liberi liberi
Dentro la vita
Urlando chiedendo
Dov'è la via d'uscita!"

Per quanto mi riguarda poi, la canzone diventa ancora più bella dalla straordinaria interpretazione di Lorella, che quasi con la sua incredibile scanzonatezza, leggerezza e dolcezza riesce a smorzare l'amara crudeltà delle parole di un testo che sembra non lasciare scampo ad una dura realtà quotidiana, lasciando però qualche scampolo di speranza per chi non si arrende e tiene duro cercando il sostegno reciproco.

Vi lascio al video in questione, sperando che vi possa dare le mie stesse sensazioni nel riviverlo.




Lorella Cuccarini - Liberi Liberi

Chi ha fatto l'abusivo
Chi non è costruttivo
Chi ha sempre pochi soldi
e tanti guai

Chi ormai non c'ha più voglie
Chi ancora cerca moglie
Chi ha avuto ha avuto
e non ha dato mai

Chi aspetta da vent'anni
E tanto un giorno o l'altro
se ne andrà

Chi ha fatto troppi danni
E mai nessuno se ne accorgerà

E ci siamo anche noi
Che non ci fermiamo mai, vedi

Ma la strada qual'è?
Che la voglio fare insieme a te?

Liberi liberi
Dentro la vita
Urlando chiedendo
Dov'è la via d'uscita

Liberi liberi
La vita spinge
Morde ti punge
E non è mai finita

Chi c'ha una storia vera
e c'è chi ci spera ancora
chi c'ha la pelle nera e non lo sa

Chi vive di ricordi
e chi con i sordi non ci parla più

E ci siamo anche noi che non ci
Fermiamo mai, vedi?

Ma la strada dov'è
Che la voglio fare insieme a te

Liberi liberi
Dentro la vita
Urlando chiedendo
Dov'è la via d'uscita

Liberi Liberi
La vita spinge
Morde ti punge
E non è mai finita

[stacchetto...]

Ma la strada dov'è
Che la voglio fare insieme a te

Liberi liberi
Dentro la vita
Urlando chiedendo
Dov'è la via d'uscita

Liberi Liberi
La vita spinge
Morde ti punge
E non è mai finita

Liberi Liberi
Ci siamo tutti
Pronti a vedere
Momenti belli e brutti

Liberi liberi
Dentro la vita
Urlando chiedendo
Dov'è la via d'uscita



Alla prossima, Sempre Vostro,
M@rcello;-)

5 commenti:

Baol ha detto...

La cosa che mi ha fatto pensare è la frase in cui dici che Buona Domenica da semplice intrattenimento è diventato un becero contenitore: probabilmente rappresenta l'involuzione che stiamo avendo come pubblico :(

M@rcello;-) ha detto...

... ormai per me la tv esiste solo da quando arrivo dopo il lavoro fino a prima di sera... poi esco o faccio altro...

ciao e grazie ancora per la visita caro baolino! ;)

... a presto,
M@;-)

Baol ha detto...

Hey marcè, ho un po' di news per te per il pernottamento :)

Mimmo ha detto...

...le onde emotive sono pazzesche...se ti ci ritrovi dentro...sei spacciato. Ma fanno bene. molto bene! ;)

ArabaFenice ha detto...

bravo marcello, hai scelto una vera icona! anche se lorella avrebbe ancora tanto da dare anche oggi...