Ferrovie Nord

Stazione Ferrovie Nord CamerlataSu segnalazione di una mail di una mia amica, mi sono imbattuto in un "video denuncia" dove venivano presentate le "precarie condizioni" di viaggio dei poveri pendolari della linea ferroviaria della società di trasporti LeNord.

Ora... , non so come funziona nel resto dell'Italia, ma dalle mie parti, oltre poter disporre del tradizionale trasporto ferroviario di stato, abbiamo anche a disposizione proprio questa linea privata, che ha l'indubbio vantaggio di riuscire a collegare a Milano tutti i paeselli dell'hinterland, fino a raggiungere Saronno e da qui Como (oltre che le tratte per Varese, Canzo, Malpensa, ....)

È evidente che chi prima o chi dopo, chiunque abbia necessità di raggiungere la cosiddetta capitale economica del paese, non avendo comodi mezzi alternativi, ci si debba infine imbattere.

E così, insomma, anch'io nel mio piccolo dovendomi spostare per lavoro, in un paese alle porte di Milano, ho iniziato a entrare in quella grande famiglia di pendolari che usufruiscono quotidianamente di questo servizio.

Area Videosorvegliata!Come in altri post su questo argomento che ho avuto modo di scrivere, inizialmente mi sono dovuto scontrare con la mia naturale diffidenza al cambiamento, ma una volta superato, credo di aver fatto la cosiddetta vincita al Lotto scegliendo di recarmi in ufficio in treno.

Già..., visto e considerato che in questo modo non solo riesco a farmi passare il già lungo viaggio, grazie alle innumerevoli occasioni di lettura offerte dal tempo di percorrenza, ma anche, e sopratutto, nel riuscire ad avere piacevoli incontri e chiacchierare con gente, che per quei attimi, condivide con te lo stesso destino.

Entrando invece un po più nel vivo del video in questione, devo ammettere che non mi sento di condividere tutto questo malumore serpeggiante sul pessimo servizio offerto; visto e considerato che tutto ciò (mi sa a questo punto più per fortuna che per altro) non sono riuscito ancor a viverlo in prima persona.

Viva la Simona! -  (Poesia Metropolitana)Sarà anche dovuto al fatto che in fondo mi adeguo senza troppi problemi al sevizio offerto: tutto sommato per me è già una piccola soddisfazione quella di non buttarmi nel traffico tentacolare con l'automobile.
Sarà che in fondo, riesco sempre a trovare un posto a sedere: all'andata salgo in una delle fermate vicino al capolinea, mentre a Saronno salgo sul passante ferroviario che è sempre tendenzialmente vuoto. Al ritorno invece, probabilmente, prendo un treno che evidentemente non si trova in un orario di punta (sia per arrivare a Saronno che per tornare a Como)
Sarà, infine, anche che la qualità e la velocità dei treni, che prendo io, è mediamente più alta di quella che normalmente si vede in giro: per fortuna prendo sempre dei treni "diretti" ovvero che si fermano solo nelle stazioni più importanti senza doversi fermare per forza in ogni singolo paesino. Poi proprio perchè "diretti", usano per queste tratte dei treni più moderni, denominati "TAF", ovvero "treni ad alta frequenza".

Insomma, sarà forse tutta questa serie di coincidenze, ma tutto sommato io non posso davvero lamentarmi.

Certo, non nego l'esistenza di qualche problema, a partire dalla vera vetustità di alcuni convogli (stiamo parlando di carrozze che hanno le panchine in legno!!!), ma di certo non si può negare che non ci sia interesse da parte delle LeNord ad eseguire la dovuta manutenzione (qua e la qualche carrozza riverniciata a nuovo si vede), mentre non è di certo negabile che un po' più di buona educazione da parte degli utenti (e non) a non imbrattare muri e vetture (come testimoniano le mie foto) di certo gioverebbe a tutti!

Vabbhè, detto questo vi lascio al video "incriminato".

Ciao a tutti e alla prossima,
M@rcello;-)




7 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao,
ho vissuto per tre anni a Bergamo e conosco la realtà che descrivi.
Cmq, che il treno aiuti a leggere è una sacrosanta e piacevole verità :-)
Buona giornata
Rocco www.romanzobarese.splinder.com

Baol ha detto...

E comunque non puoi nemmeno immaginare cosa sono le Ferrovie del Sud-Est allora...e Rocco ne sa qualcosa. Ti dico solo che una volta mi è crollato il sedile sotto al ku*o...
Ciaoooo


ps
Se sali a Saronno mi sa che forse hai pure viaggiato con mio cugino :)

M@rcello;-) ha detto...

@Rocco: ben lieto del tuo passaggio da queste parti! :) se riesco a breve ricambio.

@baol: mi sa che me ne devo stare un po' zitto! proprio ieri, al ritorno, il mio treno s'è rotto (per fortuna) proprio alla stazione dove scendo!!! ma ti pare?!?!?!

... io scendo a saronno perchè non ci sono corse, sia all'andata che al ritorno, che si fermano dove mi serve: praticamente devo prendere la coincidenza con un paio di corse... cercherò di guardarmi bene in giro per cercare di capire chi è tuo cugggino ;)

Mimmo ha detto...

...speravo veramente che la situazione fosse diversa al nord...
ma ahime...è identica dappertutto.
che desolazione.

e dire che un pò si erano ripresi qualche anno fà....

siamo nuovamente nello sfracelo più assoluto.

peccato!


ciao! ;)

Baol ha detto...

Allora, ti do una mano: quando sale a Saronno una volta sapevo che arrivava lì in moto. Comunque è sulla quarantina portati bene, alto e magro, biodo però rasato, sempre in abito, con gli occhi azzurri.

Baol ha detto...

Hey Marcè, ma te ti devi fare campagna elettorale, hai visto popale che bel post si è fatto sul suo blog? :)

M@rcello;-) ha detto...

già, hai ragione... ma sai in questi giorni ho la strana abitudine di dover lavorare... :(

... cmq adesso appena posso mi ci metto dietro. grazie per l'appoggio!!! :)