Cara Dolce Casa!


Tramonto Veloce
Originally uploaded by M@rcello;-)
... e così approfittando di questi giorni di ferie ho colto l'occasione per fare un salto in posta per fare un rapido colloquio su la possibilità di contrarre un bel mutuo con cui indebitarmi per i prossimi anni avvenire.

Sinceramente, per ora una delle mete che conto di poter raggiungere quanto prima è proprio quella di riuscire a mettere su una casetta tutta mia, dove potermi finalmente gestire spazi e tempi in completa libertà. Insomma, non che stare a casa con i miei non mi dispiaccia, ha sicuramente degli indubbi vantaggi, ma ad un certo punto anche riuscire ad volare al di fuori dal nido con le proprie ali diventa un'esigenza di primaria importanza.

... dicevamo... mi reco così, con il mio carico di buone speranze e grandi aspettative, nell'ufficio consulenze della posta.
C'è da aspettare un attimo, ma comunque il mio momento arriva, così entro e mi accoglie l'impiegata di turno al quale espongo la mia richiesta. La suddetta signora, mi squadra per benino, e una volta esaminata la busta paga che prontamente mi ero premurato di portare, incomincia ad esordire: "diciamo pure che siccome lei è giovane, potremmo orientarci su un mutuo di 30 anni". Non so cosa sia esattamente successo, ma deve essere in quel momento che ho incominciato sentire a vacillare tutta la mia ingenua speranza. Non che in assoluto non me lo aspettassi, però trent'anni sono proprio un bel impegno! Non ho ancora visutto io così tanto, come posso immaginare di essere indebitato per tutta una durata di questa entità!

Comunque sia, l'impiegata prosegue, si avvicina alla sua calcolatrice a nastro e incomincia a fare un paio di conti, dopo di che esordisce: "Bhè, con il tipo di stipendio che ha potremmo arrivare a riuscire a finanziare, in trent'anni, un massimo di 80.000 euro". A queste parole invece, devo aver sentito distintamente un bel "CRACK"! Il rumore delle mie vane speranze che si rompevano irrimediabilmente!

Tutto ciò insomma mi ha fatto riflettere e mi a fatto correre la mente a mille pensieri!

A dirla proprio tutta non mi sono molto premurato di guardare affondo l'offerta edilizia della zona, ma solamente da quel poco che ho potuto vedere, con quella cifra non saprei neanche se possa essere in grado di acquistare almeno "il portone d'ingresso"! Almeno che di non riuscire ad accontentarsi di una bettola di "20mq" sparsa chi sa dove nella provincia!
Già le sento le risate degli agenti immobiliari alla richiesta sulla mia base economica :(

Si, lo so forse mi sto lasciando un po' prendere la mano, ma lo sconforto e la delusione di sbattere in faccia alla dura realtà sinceramente mi ha un po' scosso.

La cosa che mi ha lasciato sopreso è il fatto che tra tutto, prestito e interessi inclusi, con rate mensili da 500-e-rotti euro, arriverei in TRENT'ANNI a restitutire la modica cifra di 182.000 EURO!!! Cioè, io chiedo un prestito di 80mila e poi te ne devo ritare 100mila in più!!! Si okkey, è vero che lo si fa in 30 anni e che la casa si rivaluta, ma la cosa non di meno mi ha lasciato con la mascella per terra!
Ora, non vorrei fare la figura di quello che come al suo solito casca "candidamente dal pero", e sinceramente a mente fredda penso che non sia questo a farmi veramente specie: del resto lo hanno fatto tutti, primi i miei genitori, non vedo perché io dovrei essere diverso.

Mi fa riflettere, e molto invece, l'impegno dei 30 anni! Specialmente se mettiamo in sieme tutta una serie di cose, prima fra tutte (e forse anche quella più importante), seppur non mi possa realmente lamentare (daltra parte questo è davvero garantito!), quella di non aver ancora trovato il lavoro della mia vita!
È una bella mazzata! E in TRENT'ANNI di cose ne posso accadere!

Per quanto in questi anni, seppur devo ammettere di essermi tolto più che uno sfizio, non credo pure di essere stato così spendaccione: quei quattro soldi che ho da parte li vorrei tenere per le relative spese accessorie (notaio, assicurazione, mobilia, ..., emergenze!) all'acquisto dell'immobile!
Mi viene da chiedere allora, anche che senso abbia tutta questa premura di voler risparmiare a tutti i costi, visto che comunque l'ordine di grandezza per l'acquisto di un immobile è troppo elevato! Non mi basterebbe comunque una vita di sacrifici per potermi permettere uno "squallido monolocale da quattro soldi"!
E sia ben chiaro, non ho aspirazioni tali da vole esigere una reggia, credo che in questo non mi manchino ne spirito di sacrificio ne spirito di adattamento! Mi chiedo solo che senso avrebbe arrivare (allo stato attuale dell cose) a sessatnt'anni suonati a possedere quattro mura, dopo una vita di stenti e rinunce :(

Vedo svanire in una bolla di sapone la possibilità di completare una mia totale emancipazione!

In queste circostanze, per cui, mi è matematicamente preclusa una tale aspirazione! Mi sento dannatamente e inesorabilmente tagliato fuori!

Mi viene da pensare che insomma non sia concepibile nella nostra società che un giovane, che possa offrire "solamente" lo stipendio dignitoso di un lavoro stabile e sicuro, non abbia la possibilità con le proprie forze di autodeterminarsi!

Ovviamente in queste condizioni non sarei assolutamente in grado di sostenere da solo l'onere di un impegno così grande da solo!

Insomma, poi, per quanto mi possa considerare un bel giovane di belle speranze, il destino non ha voluto che si compisse anche per me il miracolo di trovare una partner bella e intelligente con cui sperare di condividere il resto della mia vita.
Men che meno di certo non poteri fare conto su un possibile aiuto da parte dei miei genitori, che a loro volta hanno speso _la loro_ vita per comprare _la loro_ casa!

È mai possibile che o si abbia uno stipendio da capogiro o ci si debba impegnare in due oppure ancora si debba essere di buona famiglia per poter permettersi la ralizzazione di tale sogno?!

E adesso, scusate pure se allargo un po' il discorso, mi viene da riflettere come comunque sia anche le istituzioni non facciano niente per venire in contro a tale problema.
Capisco che nel nostro paese ci siano dei più gravi e urgenti problemi da dover far fronte, dalla riforma delle pensioni alla lotta all'evasione e quant'altro, ma di certo è che e da anni che non si fanno più politiche a favore della casa: dalle mie parti l'edilizia popolare è ferma da anni! La gente, giustamente è involgiata all'acquisto a fronte di affitti impazziti, così il mercato rileva una crescita di domanda a tutto vantaggio di chi si trova nelle condizioni di vendere!

Forse adesso si sta muovendo qualcosa: il governatore della banca d'italia sostiene che i nostri mutui sono più alti della media europea, ma sinceramente, visto come poi funzionano le cose nel nostro paese, non so fino a che punto tale appello potrà essere preso in considerazione (specialmente nel breve periodo). Possono anche abbassarmi il mutuo, ma se una casa continuerà a costarmi comunque di più di quanto mi possa mai permettere in una sola vita, allora tanto vale!

Il prossimo che mi dice che gli italiani sono mammoni e a trent'anni sono ancora casina, giuro che potei non rispondere delle mie azioni! ;)

Capisco anche che in trent'anni di possibile muto di cose ne possano cambiare in positivo: trovarmi finalmente una brava ragazza che mi prenda e per cui rivendere l'immobile per un'altro più adeguato: ma dico io, posso mica vivere in questa speranza?!

Mi viene da rivalutare allora l'potesi dell'affitto! Spendere per spendere a quel punto però sarei esonerato dall'incombenza del mutuo!

Si, insomma, da questo punto di vista le cose non si fanno di certo rosee, e forse mi sto lasciando trasportare dalla mia solita sfiducia alla prima difficoltà. Forse devo solo lasciare che la cosa maturi da sola e prima o dopo una soluzione salterà fuori.
Vedremo allora cosa mantiene in serbo per me il destino :) !

Ciao e ancora grazie mille a tutti per l'attenzione,
M@rcello;-)

4 commenti:

Baol ha detto...

Ciao Marcello, il problema casa in Italia è molto serio...come tutti i problemi che abbiamo in fondo; hai ragione quando dici che le istituzioni non fanno niente per sorreggere i giovani nell'acquisto della casa, le banche fanno il bello e il cattivo tempo e danno soldi a chi già li ha. L'unica cosa che posso dirti è di insistere nel farti il giro delle banche per vedere tutte le offerte, contratta, al massimo incazzati pure (sempre nei limiti della decenza), ti dico questo perchè, se pure l'opzione affitto ti sembra plausibile alla lunga io te la sconsiglierei, fatti due conti e vedi a quanto sono arrivati gli affitti...probabilmente ti accorgerai che non si discostano molto da una rata mensile di un mutuo, solo che alla fine, con il mutuo ti rimane una cosa solida in mano che, per quanto altalenante, è comunque un investimento abbastanza stabile (tranne se un meteorite non colpisce casa tua mentre sei fuori ed allora è sfiga nera). Ti auguro di trovare presto una soluzione giusta a questo problema. Per quanto riguarda la compagna della vita....vedrai che arriva..ed allora si che son ca**i :D :P
ciaooooooooo

M@rcello;-) ha detto...

grazie baol, sei sempre molto gentile...
in effetti devo ammettere di perso un po' d'animo già alla prima difficoltà e, nonostante non mi aspetti sostanziali variazioni d'offerta, cercherò di seguire il tuo consiglio: vale comunque la pena provare a vedere in giro se si possa spuntare qualcosina di meglio magari anche cercando di contrattare.

ovviamente poi condivido a pieno il tuo punto di vista sulla questione affitti: se si hanno almeno delle vaghe prospettive di stabilità ovviamente è consigliabile l'acquisto.

la mia in realtà voleva essere più una "provocazione" in merito...

grazie caro ancora per la tua puntuale presenza e per il supporto morale :) !
ci si sente alla prossima,
M@;-)

oskar ha detto...

Con permesso... mi permetto di lasciare un commentino..
Purtroppo anche io la vedo nera, in quanto a casa.. Ho visto dei miei amici fare il passo, ma sono andati in buchi da tre stanze, compreso il bagno, con l'aiuto dei genitori e della ragazza.. non molto stimolante..
Speriamo che quei cani che abbiamo al Governo (di tutte le fazioni), si diano una svegliata.. Altro che bamboccioni..

M@rcello;-) ha detto...

caro oskar, intanto ti do il benvenuto a te e ti ringrazio per la tua visita! :)

... poi cosa vuoi che aggiunga di altro... io so già che potrei fare conto solo sulle mie forze, e non credo proprio che quelli di Roma siano interessati a delle sorti al di fuori di quelle delle proprie tasche! per cui come puoi immaginare, me la vedo un po' male! :(

... vabbhé, per ora non sono proprio così demoralizzato, per cui giusto per incominciare a farmi almeno una vaga idea, sto incominciando a girare tra appartamenti con qualche agenzia...

... vedremo gli sviluppi! ;)

ci sente alla prossima,
M@;-)