Sul mercato la sveglia da rincorrere

Dai, diciamocelo pure, la mattina è davvero un dramma per chiunque pensare di lasciare il caldo e morbido abbraccio delle lenzuola, per poter solo pensare di muoversi pronti per una nuova giornata dedicata alla produttività!

Personalmente non piacciono i bruschi risvegli così ho risolto la questione dotandomi una bella radiosveglia che, sintonizzata sulla mia stazione preferita, coccolandomi tra dolci melodie mi trasporta fino al mondo reale strappandomi delicatamente al piacevole e rinfrancante sonno.

Tra latro, proprio perchè appassionato della sveglia musicale, mi sono per fino dotato di un oggettino in grado di gestire i giorni della settimana, così in questo modo non devo più pensare di staccarla il sabato e la domenica per timore che accidentalmente parta ;-) ! (sono troooopo avanti ;-) !)

Si, insomma di modi per potersi buttarsi giù dal letto ne ho sentiti davvero mille: c'è chi usa la classica sveglia, chi il cellulare, chi la chiamata telefonica! C'è anche poi gente che, siccome fa così fatica a tirarsi in piedi alla mattina, si prepara più sveglie in giro per la casa (tipo nel cesso) di modo da costringersi ad alzarsi per porre termine a quello straziante suono.

Insomma ancora una volta la tecnologia ci viene in contro con le sue strabilianti soluzioni!

Ciao buon risveglio a tutti allora!

Sempre vostro,
M@rcello;-)




Il prototipo aveva suscitato grandissimo interesse ed ora i suoi inventori hanno deciso di metterla in commercio. La mattina aiuterà ad aprire gli occhi a chi gli occhi proprio non li vuole aprireRoma - Può sembrare un fatto banale ma non lo è: sono numerosissime le persone che solo con enormi sforzi riescono ad interrompere il sonno quando devono alzarsi per recarsi a scuola o al lavoro ed è su questo che contano gli inventori di
Clocky, una singolare sveglia concepita per essere inseguita.

Ne parla diffusamente DetNews, ricordando come all'apparire del prototipo il progetto ha avuto una immediata eco mediatica, tanto che ora il designer Gauri Nanda, che lo ha concepito mentre studiava al MIT, ha deciso di metterlo in commercio.

Come si può vedere sul sito dedicato e dalla foto qui a lato, Clocky è una sveglia con due ruote ed un motorino pensato per attivarsi quando suona l'allarme: così facendo il dispositivo cambia posizione, rotola (può saltare da altezze di un metro) e si muove nella stanza da letto del suo proprietario, continuando a suonare fino a che questi, alzandosi forzatamente dal letto, la vada a scovare sotto divani, letti o armadi.

"Molti consumatori - sostiene Nanda - hanno atteso questo lancio ansiosamente, perché avevano sentito parlare di Clocky un anno fa quando era solo un prototipo ed io ero solo uno studente".

Clocky viene venduto oggi in tre versioni e l'inventore, che finora ne ha piazzate qualche migliaio, assicura che volendo è possibile disabilitare le ruote, se si vuole evitare di doverla rincorrere. Un video pubblicato su YouTube, Clocky alle prese con alcuni gatti, vale più di mille parole:



Tratto da Punto Informatico: http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1960623

Nessun commento: