Bye Bye


"I giorni scorrono veloci

più di quanto potessi desiderare

le notti sono assai più brevi

di quanto potessi temere

mi mancano già questi luoghi

mi mancano già i vostri nomi ..."

99 Posse - Sfumature


È tempo di bilanci e, anche se non ci voglio tanto pensare, questi sono in definitiva gli ultimi giorni che chiudo un ciclo importante della mia vita.
Mi guardo indietro e mi fermo a vedere come quasi per incanto tutti questi anni siano passati in un soffio.
Del giovane, timido e inesperto ragazzotto che sei anni or sono si appestava ad iniziare la sua più importante avventura lavorativa, adesso, posso anche dirlo con un pizzico di umiltà, ne rimane un adulto professionista che sa il fatto suo (e che rimane comunque consapevole che ancora tanto gli aspetta da imparare e di strada da percorrere).

Mi aggiro per l'istituto e guardo con orgoglio e con un pizzico di nostalgia quanto mi appresto a lasciare: dalle splendide relazioni a tutta l'attività svolta!

In questi ultimi giorni ho riscoperto la bellezza del sentirsi apprezzati: dovrò dedicare un po' di tempo per passare dalle persone importanti che mi hanno sostenuto, anche e sopratutto, in questa fase di distacco.

In definitiva, in fondo, penso di essere contento: sono contento perché il buon Dio mi è stato sempre vicino, anche quando lo credevo distante cieco non vedevo i suoi prodigi.
Penso che non ci sia niente di più bello di vedere come Lui ti tracci la strada, ti appoggi in questo percorso e esaudisca le tue preghiere; perché a volte bisogna sapere mettere da parte l'orgoglio e con umiltà mettesi semplicemente a chiedere forza e sostegno.

Ora, insomma, non è ancora il momento di lasciarsi intimorire e prendersi dalle ansie di ciò che comporta la nuova occupazione; per ora rimane solo un pochino di disorientamento, dovuto perlopiù all'idea di dover cambiare abitudini e di non trovare così facce e luoghi conosciuti e a me cari.

Ma anche questo passerà....

Ciao a tutti,
M@rcello;-)

1 commento:

Anonimo ha detto...

bhè.. buona fortuna!
;o)))