... con la testa altrove

Sono distratto: non so', ma da qualche peiodo a questa parte, la mia testa non è mai dove si trova il resto del corpo.

Non riesco a concentrarmi e qualunque cosa possa fare i miei pensieri partono in altre direzioni; non precise, non definite, ma sicuramente non incentrate su quello che sto facendo in quel momento.

Sono insoddisfatto; delle cose che faccio, delle persone che incontro, dei dialoghi che affronto, della vita che conduco...

Non sono sereno; sono esteriormente tranquillo, ma il mio animo è in fermento, più di quanto non faccia vedere.... e non mi so' dare una spiegazione.

Sono in ansia; sarà per le solite "questioni irrisolte", per altre che spero si concludano, per il futuro incerto...

Sono stanco; mi stanco presto alla sera, mentre la mattina mi alzo prima della sveglia.

Ho un grende desiderio di evasione; ....forse dalla quotidianità, dalla routine, dalle esperieze negative; ma non un evasione effimera, temporanea. Ne cerco una più stabile, definitiva.

Non so' perche sono distratto; ...sarà... forse sarà una lieve forma di depressione... forse semplicemente l'espressione di un momento un po' no... o forse ..., che sia innamorato? (questa proprio è davvero non me la spiego...)

... sarà, ma spero che passerà...

ciao a tutti,
M@rcello;-)

2 commenti:

M@rcello;-) ha detto...

... oppure che sia semplice infuenza...

MarKino ha detto...

... spero per te, che senno`, se quello che scrivi e` vero.... mamma mia....