Catturato

Seppur col tempo sia riuscito, dopo molta strada e molta fatica, a trovare un un mio equilibrio, una mia dimensione, un compromesso con me stesso, ancora ad oggi il mio animo è tormantato da alcuni pensieri; pensieri che mi fanno sentire imbrigliato, intrappolato, catturato.

...catturato, dal mio modo di essere, dall'impossibilità di riuscire a sfuggire ai miei piu profondi sentimenti, alle mie paure, ai miei limiti, alle mie emozioni (sopratutto quelle più intense) e a tutto quello che talvolta non riesco a correggere ed accetare di me stesso.

...catturato, dalle costrizioni, dai ruoli, dagli schemi, dalle maschere, dalle convenzioni sociali e familiari, che talvolta non ti permettono di esprimere fino in fondo il tuo essere più profondo.

...catturato, dall'idea che in fondo si è inesorabilemnte soli e che falsi idoli e fallaci ambizioni, sono forse solo un modo per illudersi che in fondo le nostre menti non siano manipolate dal contesto sociale.

...catturato, dall'idea che forse una vita sola non basta per riuscire a darsi tutte le occasioni che ci servono, per farci da soli tutte le esperienze necesarie per vivere pienamente e godersi la bellezza dell'allavventura del vivere.

... sono catturato dai miei mille pensieri, dalle mie ansie che talvolta mi limitano e non mi fanno osare... non mi permettono di fare "qel salto di qualità" necessario.

... sono catturato, ma un po' alla volta, col tempo e ho imparato.... e sento e vedo, che una via d'uscita sia possibile!

La vita è una cosa troppo bella per permettersi il lusso di farsela scivolare tra le dita...

sempre con affetto,
M@rcello;-)

Nessun commento: