Basta farsi del male!!!

kenshiro kasumi... è 'l'amara coclusione che ho tirato dopo più di due anni di "agonia".

Da questo mese, a malincuore, ho deciso che smetterò la raccolta delle serie di "Ken le Origini del Mito" e di "Angel Heart", rispettivamente dei maestri Tetsu Hara e Tsukasa Hojo.

Ho cominciato a seguire queste due nuove serie proprio perchè il "marchio di fabbrica" era troopo invitante! Mi sono detto: "chissà quali merviglie riusciranno a fare uscire questi due guru dei fumetti, su avventure che hanno etusiasmato e catturato migliaia di appassionati in tutto il mondo!". E invece... smetto :-(

Smetto, per un motivo; perchè "gli voglio troppo bene".
Si, detto così sembra una cretinata, ma è così: vedere due grandi serie che un po' hanno segnato la mia giovinezza e la mia fantasia, rovinate da meri e biechi intenti commerciali mi fa piangere davvero il cuore.

Dovete sapere che i rispettivi progetti nascono, uno (Ken) come "prequel" del mitico e indiscusso eroe dalle sette stelle di tutti i bambini postatomici", menre l'altro (Agel Heat) come "sequel alternativo" dell'impavido e inarrestabile "City Hunter" (killer proffessionista di formazione e donnaiolo per passione).

angel heartLa cosa che mi ha deluso è stata, intanto vedere come non ci si spieghi quanto sia possibile che due progetti originali di tale levatura si siano ridotti a questo livello. E per l'amor del cielo, non sto' assolutamente parlando dell'abilità tecnica dei due disegnatori, che in queste serie più che mai dimostrano il loro immenso talento indiscusso!

Diciamo che all'alba di 27 numeri (attuali per ciascuno e ancora in fase di pubblicazione), non ci si riesce a capire il senso di tutta questa produzione dove sia trame che personaggi sono spesse al pari di un foglio di carta valina!

C'è anche d'aggiungere che io ho "una questione personale in sospeso" con tutto ciò che riguarda prequel. Non ne riesco a capire le motivazioni artistiche! Mi sembra tanto un'operazione atta a spremere un prodotto di successo fino all'ultima goccia. Anche perchè capite bene, non credo che un prequel sia in grado di fornire lo stesso senso del patos e dell'innaspettabile, quando poi si sa dove la trama andrà a parare.... e per giunta, nel caso di Kenshiro Kasumi, fatta in questo modo!

Simile discorso si può fare anche per "Angel Heart", dove il sequel alternativo (il che significa che non per forza debba ricalcare le precedenti vicende), si immagina di esplorare ulteriori e quanto meno oscuri lati che a quanto pare "soli" 39 numeri di City Hunter, non erano riuisciti ad affrontare!

E per questo che la domanda che mi sorge è la seguente: "Ma se ne sentiva davvero il bisogno di queste due nuove saghe?!". Io posso solo dire che ci ho provato a credere... ma i fatti mi hanno dovuto smentire...

E così con amarezza, mi ri trovo a interrompere delle collezioni... collezioni che credevo davvero mitiche...

Il vuoto però sono disposto a riempirlo stranamente con una produzione italia (non ne sono mai stato un grande estimatore), che racchiude in se' demenza e genialità!
I più attenti se ne sarranno già resi conto, sto' parlado del mitico Rat-Man, dell'orami stamitico Leo Ortolani!!!
Rat-ManSi, isomma spero in questo modo di riuscire conciliare sia svago che soddisfazione!

Penso di aver concluso...
Vi ringrazio ancora per l'attenzione.
Alla prossima,
M@rcello;-)

Nessun commento: