"... da grandi aspettative, derivano grandi delusioni"!

... è questo in sostanza il rapido commento che mi giunge dovendo commentare il film che sono andato a vedere ieri sera: X MEN 3!

... si, lo so, qualche mio amico, forse quello un po' più "infastidito" da questo genere di film, potrebbe rinfacciarmi la cosa con un bel "te lo avevo detto!". Ma tanto lui non fa troppo testo perchè o si va a vedere film impressionisti russi oppure non è contento ;-)! E poi, diciamocelo pure, mica ho bisogno di giustificarmi con qualcuno se a me questo genere di film piacciono! Io sono un sostenitore del Cinema come mezzo d'intrattenimento, e film d'azione o spettacolari se visti a casa hanno decisamente un'altro effetto! Per non parlare poi della mia smodata passione per tutte 'ste cagate legate al mondo dei supereroi!!! ;-) ... ma tant'è...

Tornando a questioni più pertinenti, ci terrei a fare presente come già solo il sospetto di un cambio di regia dal (ormai lo posso dire) inimitabile Bryan Singer al (seppur bravo ma non troppo coerente) Brett Ratner, per questo terzo capitolo, sarebbe stato sufficente a intuirne l' infausta sorte di questo prodotto.

Putroppo devo ammettere che il film arranca per tutti i suoi 104 minuti, e già dai titoli di testa si capisce che "qualcosa sia cambiato" (ovviamente in peggio).

La trama risulta incosistente e priva di anima, mentre il racconto corale dei protagonisti, tipico delle tematiche che contraddistinguono questa saga da sempre, viene continuamente spezzato da dialoghi inconsistenti, colpi di scena ininfluenti, inutilmente incalzanti, scontati e indecifrabili (tipo la levitazione del Golden Gate per "aggevolare" l'atraversamento dell'armata di Magneto sull'isola si Alcatraz. Ma dico io usare un traghetto era davvero troppo scontato?! ;-). Per non parlare poi di come la perdita fin dalle prime scene, di personaggi chiave tipo Ciclope, Mystica e Xavier, lascia lo spettatore semplicemente di sasso!

La cosa che grossomodo emerge, specialemte in relazione agli altri capitoli, è una sostanziale scarsa cura nella produzione di una trama all'altezza!
Il tutto si riduce perlopiù a grandi effetti visivi e all'introduzione di quanti più personaggi inutili possibili (tipo "l'uomo porcospino"! Ma con tutta la vasta scelta che c'era non potevano trovare di meglio?! Scarlet, QuickSilver, ... ci voleva così tanto?!), senza poi fermarsi troppo a capire o spiegare le relazioni che ci sono tra di loro!!!

In questo poi i personaggi principali sono ridotti a delle mere macchiette stereotipate di se stessi: sono assolutamete privi di carisma e non sono risolutivi al proseguimento della storia ("che anzi arrivata ad un certo punto decide che si è rotta pure le palle e va avanti per i fatti suoi" ;-).

A parte la completa e inspiegata immobilità della Fenice che risulta attiva e risolutiva al pari di uno zerbino, Angelo viene usato giusto in un paio di momenti a sostituzione del classico piccione che si staglia nel cielo azzurro!

In realtà, come mero film d'azione, non è tanto peggio rispetto a tanti altri... chairo che questo non giustifica, anche perchè "questo ultimo sforzo" non regge per niente il paragone con gli altri due della saga! Per tutta la durata del fim si aspettano scene memorabili tipo, l'arrivo di Xavier al museo oppure la fuga dalla prigione di Magneto (davvero un momento che ritengo essere entrato di prepotenza nella storia della cinematografia!!!); ma sono realmente pochi i momenti davvero esaltanti :-(
Alcune punte le si raggiungo anche, e purtoppo per breve tempo, in un paio di momenti: il combattimento simulato in un futuro post atomico nella Stanza del Pericolo e l'evasione di Mystica dalla sua prigionia in un camion blindato dove Magneto usa le macchine di scorta "alla stregua di uno stuzzicadente"!

Nel complesso dunque un film veramente spettacolare dal punto di vista tecnico, ma che in sostanza tradisce davvero di molto il vero spirito della saga, sia a fumetti che quella cinematografica.

Spero di non essere stato troppo inclemente; io per esempio ve lo consiglierei da prendere a noleggio un domani che esce in divvudì, giusto a onor di cronaca.

Ciao a tutti, un bacio,
M@rcello;-)

1 commento:

MarKino ha detto...

C'e` intrattenimento ed intrattenimento.
Neanche io rifuggo i film d'azione, ma penso che gli effetti speciali da soli nn facciano un film. Quello che fa un film e` la voglia di raccontare una storia e/o un'idea... ma spesso questo viene dimenticato e questa carenza viene colmata da tante lucine ed effetti che possono incantare una volta (quando per la prima volta, a 6 anni, vedi un film d'azione), non di piu`... dopo si entra nel " gia` visto" e quindi, per me, non interessante, perche` non innovativo... solita minestra...
Quanto al "te l'avevo detto"... mi riferisco al fatto che, in fondo, anche tu nn la pensi in modo troppo diverso... ma non impari mai... ;-)